Registratore telematico, proroga in arrivo per il periodo transitorio: nel decreto di aprile vi sarà un nuovo rinvio anche per l’obbligo dello scontrino elettronico.

Ad annunciare le novità è il Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, nel corso dell’audizione sul DEF del 28 aprile 2020.

Per le partite IVA non ancora dotate di registratore telematico si prolungherà il periodo transitorio, in scadenza il prossimo 1° luglio 2020, con il conseguente rinvio del periodo di moratoria sulle sanzioni.

Una proroga che, sebbene Gualteri non ne abbia fatto menzione, dovrebbe portare anche al rinvio della lotteria degli scontrini: si partirà ad ottobre oppure nel 2021.

Bisognerà attendere il testo del decreto aprile, atteso entro giovedì, per avere dettagli sul nuovo rinvio che interesserà lo scontrino elettronico.

Quel che è chiaro, ascoltando le parole di Gualteri, è che si va verso una proroga del periodo transitorio e per l’acquisto del registratore telematico e, di conseguenza, del periodo di moratoria sulle sanzioni.

L’avvio della riffa di Stato, previsto attualmente dal 1° luglio 2020, potrebbe dunque esser prorogato ad ottobre o addirittura al 2021. Le valutazioni sono ancora in corso, anche considerando che la lotteria dei corrispettivi è uno dei piani al centro della strategia del Governo per la lotta all’evasione fiscale.

Menu