Switzerland and Italy

Recentemente il Senato Italiano ha approvato il testo relativo alla cosiddetta “Voluntary Disclosure”, la quale è, in prima approssimazione, un processo di “pacificazione” fiscale da parte del contribuente italiano che voglia regolarizzare delle posizioni reddituali pregresse e non correttamente dichiarate. Il caso più semplice è quello di un soggetto che non abbia dichiarato dei conti correnti detenuti per esempio in Svizzera.

Il testo della legge n. 186 del 15 dicembre 2014 sulla Voluntary Disclosure è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 292 del 17 dicembre 2014 col titolo “Disposizioni in materia di emersionerientro di capitali detenuti all’estero nonché per il potenziamento della lotta all’evasione fiscale. Disposizioni in materia di autoriciclaggio”. Può essere integralmente letta al seguente indirizzo: www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/12/17/14G00197/sg 

STUDIO GIALLO FORNISCE ASSISTENZA A COLORO CHE VOGLIANO ATTIVARE LA PROCEDURA DI COLLABORAZIONE COL FISCO

 

Menu