Per spese sanitarie, visite mediche e farmaci il 2020 è iniziato con un grande dubbio: è obbligatorio pagare con carte e bancomat o è possibile continuare ad usare il contante?

Per le detrazioni fiscali dal 2020 scatta l’obbligo di tracciabilità dei pagamenti: il contante viene bandito per tutte quelle spese per le quali si intende fruire del rimborso Irpef del 19%.

Regole specifiche si applicano alle spese mediche: se l’acquisto di medicinali e dispositivi medici è totalmente escluso dall’obbligo di pagamento con mezzi tracciabili, discorso a parte è necessario fare per le visite sanitarie.

A fare la differenza sarà dove si effettuerà la visita, ed in che tipologia di struttura ci si recherà. Facciamo chiarezza su quando è obbligatorio pagare con carte e bancomat e quando si potrà continuare ad usare il contante per le spese sanitarie 2020.

Di seguito una tabella esemplificativa per capire come pagare le spese mediche e sanitarie detraibili nel 2020:

Tipologia
FarmaciSia bancomat che contanti
Dispositivi medici (occhiali, prodotti ortopedici, ausili per disabili ecc..)Sia bancomat che contanti
Visite mediche presso strutture pubblicheSia bancomat che contanti
Visite mediche presso strutture private accreditate con SSNSia bancomat che contanti
Visite mediche presso strutture private o medici specialisti non accreditati con il SSNSolo bancomat, carta o bonifici
Ricoveri o interventi presso strutture private non accreditateSolo bancomat, carta o bonifici
Esami del sangue presso strutture private non accreditateSolo bancomat, carta o bonifici
Menu