Le nuova legge di Bilancio introduce un’imposta sostitutiva al 15% sull’attività di lezioni private e di ripetizioni svolte da docenti titolari di cattedra nelle scuole di ogni ordine e grado. In particolare, a partire dal 2019, a tali attività si applica un’imposizione sostitutiva e, dunque, separata da quella ordinaria, con l’aliquota del 15% che copre l’IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali. Resta ferma la facoltà di optare per l’applicazione dell’imposta sul reddito nei modi ordinari. I dipendenti pubblici devono comunicare all’amministrazione d’appartenenza l’esercizio dell’attività ai fini della verifica di eventuali incompatibilità.

Menu