«Almeno due miliardi in più» da recuperare nella lotta all’evasione per puntellare le coperture dei tanti impegni già presi dal Governo, e due parole d’ordine complementari per raggiungere il risultato: più tracciabilità di pagamenti e fatture e più lotta all’evasione dell’Iva, considerata la vera falla nel sistema fiscale. Il nuovo rapporto «sulle strategie di contrasto all’evasione fiscale» che secondo il decreto Irpef (che chiede appunto i 2 miliardi) il Governo avrebbe dovuto presentare alle Camere entro fine giugno è tecnicamente pronto, e certificherà l’esigenza di un cambio di passo rispetto a un 2013 piuttosto deludente. Nei prossimi giorni sono attese le ultime riunioni per l’esame definitivo del testo, che ora dovrebbe essere presentato alle Camere prima della pausa di agosto: un calendario che l’Economia punta a rispettare, nonostante l’ingorgo parlamentare che rischia di produrre qualche inciampo, di Marco Bellinazzo e Gianni Trovati – Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/AAd72N

Menu