m_8tau

I negoziatori di Italia e Svizzera, al lavoro da tempo su questo tema, hanno sottoscritto il 22 dicembre 2015 un accordo sull’imposizione dei lavoratori frontalieri, unitamente ad un protocollo che modifica le relative disposizioni della Convenzione contro le doppie imposizioni.

Il testo relativo ai lavoratori frontalieri concretizza uno dei principali impegni assunti dai due stati nella “roadmap” firmata nel febbraio 2015. Il nuovo accordo, che sostituirà quello del 1974, non è stato ancora firmato da parte di entrambi i governi né approvato dai rispettivi parlamenti.

L’accordo è stato sottoscritto dai negoziatori di entrambi gli stati a Berna e a Roma. Il testo sarà reso pubblico al momento della firma ma concretizza uno degli impegni più importanti assunti da Italia e Svizzera il 23 febbraio scorso, quando entrambi i Paesi firmarono una “roadmap” per la cooperazione ed il proseguimento del dialogo sulle questioni finanziarie e fiscali.

L’accordo si basa sui punti chiave di tale roadmap e consentirà ad entrambi i paesi di rivedere l’attuale regime di imposizione dei lavoratori frontalieri.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda alla seguente nota del MEF: http://www.mef.gov.it/ufficio-stampa/comunicati/2015/comunicato_0255.html

Menu