Credito per chi compra prodotti non confezionati

Fisco

Uno sconto del 20% per chi compra prodotti sfusi, non confezionati in lattine di alluminio, flaconi di plastica, barattoli di latta, vasetti di vetro, scatolette di cartone o di legno né in altri imballaggi riciclabili. Il prosciutto affettato fresco, il vino sfuso, il detersivo con il flacone portato da casa, la birra alla spina. È una delle novità contenute nella bozza di decreto contro i cambiamenti climatici e per l’economia verde.

Al fine di ridurre la produzione di imballaggi per i beni alimentari e prodotti detergenti – si legge nella bozza – per gli anni 2020, 2021 e 2022 è riconosciuto un contributo pari al 20% del costo di acquisto di prodotti sfusi e alla spina, privi di imballaggi primari o secondari”. Lo sconto è diretto per gli acquirenti e sotto forma di credito di imposta, nel limite di 10 milioni l’anno, per i venditori.

, ,
Articolo precedente
Vacilla l’accordo fiscale sui frontalieri?
Articolo successivo
Cessione del credito da ristrutturazione da ripensare

Post correlati

Menu