Possibile proroga per la fattura elettronica sul carburante

In queste ore si starebbe lavorando, tramite un emendamento da veicolare in un provvedimento legislativo previsto per tutt’altri fini, per agevolare l’entrata in vigore del nuovo adempimento tecnologico non già con una vera e propria proroga dei termini, ma con una disapplicazione delle sanzioni per la mancata emissione della e-fattura per la cessione dei carburanti fino al 31 dicembre 2018, ovvero fino a quando le nuove modalità non andranno a regime per la generalità dei contribuenti.
A quel punto, ovvero se le descritte ipotizzate modifiche legislative dovessero essere approvate, chi vorrà continuare a usare la scheda carburanti per accedere alla detrazione dell’IVA e alla deduzione dei costi nella dichiarazione dei redditi potrebbe continuare a farlo per tutto il 2018 senza incappare in alcuna sanzione, nel contesto, peraltro, di un regime in cui anche la fattura elettronica potrebbe comunque essere già utilizzata sia da professionisti che dalle imprese.
Menu