Meno vincoli per le manutenzioni straoridinarie

Ci sono 58 attività edilizie di manutenzione straordinaria che a breve saranno ufficialmente liberalizzate: significa che per svolgerle non sarà più necessario richiedere l’autorizzazione al Comune, né realizzare un progetto tecnico. Sono lavori interni che non modificano la pianta delle abitazioni, e rendono omogenea la regolamentazione in tutta Italia, visto che finora gli interventi che richiedevano o meno l’autorizzazione cambiavano di comune in comune. La lista è stata inserita in un decreto del ministero delle Infrastrutture messo a punto con il ministero per la Semplificazione: attualmente è in fase di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, quindi potrebbe volerci ancora un po’ di tempo perché diventi effettiva.

Articolo precedente
Incentivi a chi ricicla
Articolo successivo
Bonus Bebè anche nel 2018

Post correlati

Menu