La lotteria degli scontrini

cfjj4-eueaatw4k

Il “Tassa&Vinci”, così potrebbe chiamarsi la nuova lotteria, metterà nel pallottoliere della fortuna gli scontrini fiscali. In pratica, secondo le indiscrezioni riportate da La Repubblica, ogni scontrino  verrà abbinato ad un numero. E una serie di estrazioni periodiche distribuiranno ricchi premi ai contribuenti che saranno estratti. Una riffa a cui potranno partecipare tutti coloro che pretenderanno, come giusto e doveroso, il rilascio dello scontrino fiscale per acquisti di beni o servizi: dal caffè al bar, alla riparazione dal meccanico.

Altri Paesi hanno già sperimentato, con successo, il nuovo stratagemma anti-evasione. Il primo a partire è stato Taiwan con una “Tombola erariale” lanciata nel 1950. Il “banco” paga tutte le combinazioni dal terno in su. Chi, poi, ha in tasca uno scontrino che riproduce tutte e 8 le cifre estratte intasca un premio da 10 milioni di dollari locali, equivalenti a 300 mila euro. La Cina ha copiato l’iniziativa e nelle regioni del grande continente cinese in cui sono stati adottati, gli scontrini numerati utili per vincere alla lotteria hanno consentito una raccolta fiscale superiore di quasi il 20% a quelle in cui non esistono.

In Europa la lotteria fiscale è stata adottata da Malta, Slovacchia, , Portogallo. La “Factura da sorte”, così si chiama la riffa portoghese, premia i vincitori con auto di lusso. Grande successo anche per la diretta Tv sull’estrazione.

Menu