Finanziamenti alle nuove iniziative imprenditoriali di giovani e donne

Uncategorized

Businesswoman in front of white board in office

La nuova misura di sostegno per l’autoimprenditorialità trae origine dal D.Lgs. 185/2000, modificato con la circolare del 9.10.2015, e mira a sostenere nuova imprenditorialità, in tutto il territorio nazionale, attraverso la creazione di micro e piccole imprese competitive, a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile. Nel dettaglio, le imprese beneficiarie devono avere i seguenti requisiti:

a) costituite in forma societaria, ivi incluse le società cooperative;

b) compagine societaria composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni ovvero da donne;

c) costituite da non più di 12 mesi dalla data di presentazione della domanda di agevolazione;

d) di micro e piccola dimensione, secondo la classificazione del Regolamento GBER.

Possono richiedere le agevolazioni le persone fisiche che intendono costituire un’impresa purchè, entro 45 giorni dalla ricezione della comunicazione di ammissione alle agevolazioni forniscano documentazione necessaria a comprovare l’avvenuta costituzione dell’impresa e il possesso dei requisiti richiesti. Sono ammissibili iniziative nei seguenti settori:

– produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli; – fornitura di servizi alle imprese e /o alle persone;

– commercio di beni e servizi;

– turismo;

– attività turistico

– culturali;

– l’innovazione sociale.

Sono ammissibili progetti di investimento con spese non superiori a euro 1.500.000 (acquisto di beni materiali e immateriali e servizi necessari alle finalità del programma), non ancora avviati alla data della domanda e da terminare entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento. L’agevolazione prevede un finanziamento per gli investimenti, a tasso zero, della durata massima di 8 anni e di importo non superiore al 75% della spesa ammissibile, da rimborsare secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate, scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno.

Menu