Il nuovo redditometro a rischio flop

Uncategorized

I controlli da redditometro sono partiti. Gli uffici dell’agenzia delle Entrate hanno già spedito circa 17mila inviti al contraddittorio. Ma le attese di recupero di gettito “sommerso” sono piuttosto scarse. Non solo perché il numero delle verifiche basate sul rapporto tra reddito dichiarato e tenore di vita è stato tagliato da 30mila a poco meno di 20mila, ma soprattutto in quanto, alla prova dei fatti, il redditometro si sta rivelando tutt’altro che efficace. I funzionari dell’Agenzia si stanno trovando ad agire con uno strumento di controllo assolutamente snaturato e depotenziato rispetto alla versione originale e a quelle che erano, in di Marco Bellinazzo – Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/phgoby

Articolo precedente
Professionisti e banche: 770 da rinviare
Articolo successivo
Fisco, cambia la lotta all’evasione: si punta su tracciabilità e fatture online

Post correlati

Nessun risultato trovato.

Menu