Calano gli iscritti alla gestione separata

Uncategorized

Pensione-supplementare-recuperare-i-contributi-Inps-Gestione-Separata

Ulteriore calo complessivo degli iscritti alla gestione separata dell’Inps. I dati aggiornati a fine 2014, diffusi ieri dall’istituto di previdenza, registrano una contrazione del 3,2% rispetto al 2013, la terza variazione negativa consecutiva, ma ben distante dal -9,2% verificatosi nel 2013 per effetto della stretta sulle collaborazioni introdotta dalla riforma Fornero (legge 92/2012).
Nella gestione separata, però, convivono diverse categorie che non seguono tutte il trend generale. La maggior parte degli iscritti (1.209.473) sono i collaboratori: quelli esclusivi, che cioè non svolgono altre attività, sono diminuiti del 4,7% nel 2014, quelli che hanno anche altre entrate sono calati del 3,2 per cento. I professionisti, invece, sono complessivamente 303.557, di cui 83.080 svolgono altre attività, mentre 220.477 sono iscritti in via esclusiva. Questi ultimi sono i professionisti senz’albo, non tenuti a iscriversi alle rispettive Casse di previdenza e questa categoria è l’unica in costante crescita negli ultimi anni. Dai 184.889 del 2010 sono diventati 220.477, e anche nel 2014 hanno registrato un aumento del 2,8% sull’anno precedente.

, , ,
Articolo precedente
Nuovi incentivi per le imprese innovative
Articolo successivo
L’Italia si apre allo Smart Working

Post correlati

Menu